• 14 giorni di diritto di recesso
  • Pagamento dopo la consegna
  • Più di 35 anni di esperienza
Trova il prodotto che cerchi
 

Metti in moto la digestione

Gonfiore ed eruttazione dopo un pasto sono indicazioni del fatto che la digestione non lavora come dovrebbe. Quando la digestione è troppo lenta, le scorie si accumulano nell’intestino, cominciano a fermentare e si sviluppano diversi gas che gonfiano lo stomaco.

Gestomax è a base di semi di finocchio, fiori di camomilla e foglie di menta, che aiutano a mantenere una digestione normale, in modo da evitare gonfiori e gas.

La soluzione all’aria nello stomaco

La cosiddetta "aria nello stomaco" è di solito associata con eruttazione o flautolenze. Spesso, la presenza di aria nello stomaco è accompagnata da sensazioni sgradevoli quali uno stomaco gonfio e indolenzito. In più, la maggior parte delle persone pensa che lo stomaco in rilievo sia anche un problema estetico.

Molte persone notano che lo stomaco è piatto di mattina, ma con l’assunzione del cibo, nel corso della giornata, diventa sempre più gonfio – dando un senso sgradevole e rilascio di aria.

La soluzione sta nell’innescare la digestione.


Ecco come funziona il processo della digestione

La digestione è un sistema complesso in cui molti fattori interagiscono. Il sistema digerente comprende bocca, esofago, stomaco, duodeno, intestino tenue, intestino crasso e retto. Se c'è uno squilibrio in alcune parti del sistema digestivo, questo può causare disturbi gastrointestinali come gonfiore, flatulenza e mal di stomaco.

La digestione è il processo mediante il quale il tratto gastrointestinale processa e assorbe nutrienti importanti per il corpo e trasforma il cibo inutilizzato in feci.

1.- 2. La masticazione del cibo in bocca è il primo passo nella digestione. La saliva innesca il processo digestivo e cambia il cibo masticato in una massa morbida che può essere ingerita.

3.- 4. Lo stomaco rilascia succhi gastrici, che aiutano a frammentare il cibo ulteriormente. Dopo circa 4 ore nello stomaco il cibo è diventato una massa semi-liquida che viene inviata in piccole quantità nel duodeno. Il duodeno è la prima parte dell'intestino tenue. Qui gli enzimi dal pancreas e la bile dal fegato sciolgono la massa alimentare in elementi più piccoli. L'assorbimento di sostanze nutritive attraverso la parete intestinale inizia nel duodeno.

5. Dal duodeno il viaggio prosegue attraverso i circa 6 metri di lunghezza dell’intestino tenue. In questo tratto il cibo digerito è assorbito e trasferito al sangue. Dall'intestino tenue la massa passa all’intestino crasso.


6. Ora il cibo è quasi completamente scisso. Nell’intestino crasso, alcuni batteri aiutano ad assorbire gli ultimi residui delle sostanze nutritive.

La contrazione muscolare delle pareti intestinali si assicura che il contenuto si muova lungo il tratto intestinale, in modo da evitare costipazioni.

Il tempo necessario al cibo per attraversare il tratto digerente varia da persona a persona, ma tipicamente sono necessari da 1 a 3 giorni. Il tempo di passaggio dipende da una serie di fattori quali la composizione della dieta, l’assunzione di liquidi, l’attività fisica e la peristalsi.

Una buona regola spicciola è che se si mangia in modo salutare, seguendo una dieta ricca di fibre, si dovrebbe andare al bagno almeno una volta al giorno, o più.

Se si ha una digestione troppo lenta, si possono incontrare problemi con le scorie che si accumulano, fermentano e sviluppano gas intestinali che possono provocare fastidi anche nello stomaco.


Meglio una digestione veloce

Il tempo che il cibo impiega per attraversare l’intestino è cruciale per la quantità di prodotti di decomposizione nocivi che sono prodotti lungo la strada. Questo vuol dire che il tempo di digestione rappresenta un fattore chiave per il benessere dello stomaco, come affermato anche da un articolo pubblicato nel 2016 da alcuni ricercatori dal DTU Food Institute sulla rivista Nature Microbiology.

Il cibo deve attraversare complessivamente circa otto metri di sistema digerente – da quando entra nella bocca fino a quando esce dall’altra parte.

Il DTU Food Institute ha studiato come la velocità della digestione è collegata al ruolo dei batteri. Lo studio dimostra che più a lungo il cibo rimane nell'intestino, maggiori prodotti di decomposizione pericolosi sono creati. Al contrario, una digestione più veloce dona un sistema digerente più sano.

Una bella sensazione nello stomaco

Il benessere dello stomaco è essenziale per come ci sentiamo nel nostro corpo, anche se in molti casi questo non viene direttamente associato.
L’intestino, per esempio, ha un ruolo significativo sul nostro sistema immunitario. Se stomaco e digestione non lavorano normalmente, potremmo sperimentare eruttazione, gonfiore, malessere e affaticamento.

Grazie agli ingredienti di Gestomax è possibile evitare i problemi digestivi. Gestomax contiene una combinazione di semi di finocchio, fiori di camomilla ed estratti di menta piperita che stimolano la digestione e, di conseguenza, donano un benessere generalizzato.

Dai l’avvio alla digestione, e goditi una bella sensazione nello stomaco.


Cosa c'è in Gestomax

Gestomax contiene estratti da semi di finocchio, camomilla e menta piperita. La combinazione permette di evitare problemi digestivi e di promuovere la digestione e il benessere.

Semi di finocchio

In alcune culture è una tradizione quella di mangiare semi di finocchio dopo un pasto per pulire il sistema gastrointestinale e per promuovere l'assorbimento delle sostanze nutritive. Perciò, Gestomax contiene estratti di semi di finocchio.



Fiori di camomilla

L’aria nell’intestino causa uno stomaco gonfio e teso. È sgradevole e fa male. I fiori di camomilla aiutano a risolvere problemi intestinali come lo stomaco gonfio, la presenza di gas e la frequente eruttazione. Estratti di questi fiori aiutano nel caso di irritazione, e promuovono la digestione. Ecco perché Gestomax contiene estratti di fiori di camomilla.
 

Foglie di menta piperita

Gestomax contiene estratti di foglie di menta piperita che alleviano la flatulenza e aiutano la digestione.